Colori della Repubblica Italiana
   
Visti
Contatti: Tel. +58 212 212 1135
             E-mail: visti.caracas@esteri.it
 
 
  vis


A partire dal 5 settembre 2013 il Consolato Generale d’Italia a Caracas inizierà ad utilizzare il Sistema d’Informazione Visti (VIS)


SI COMUNICA CHE L'UFFICIO VISTI SARÀ CHIUSO DAL 23 AL 27 DICEMBRE

VISAS DE CORTA DURACION TOMA DE IMPRESIONES DACTILARES A PARTIR DEL 5 DE SEPTIEMBRE DE 2013


Tutti i cittadini stranieri che intendono venire in Italia, devono esibire alle frontiere la prevista documentazione che giustifichi la motivazione e la durata del soggiorno previsto, nonché, nei casi previsti, la disponibilità di adeguati mezzi finanziari e le condizioni di alloggio. In taluni casi dovranno essere muniti anche di visto.
I cittadini venezuelani possono entrare e soggiornare in Italia fino a 90 giorni senza necessità di visto.

Come richiedere il visto

Per richiedere il visto, é necessario chiedere un appuntamento via e-mail:
visti.caracas@esteri.it.

Si consiglia vivamente di richiedere l’appuntamento con almeno 60 GIORNI DI ANTICIPO rispetto alla data prevista di partenza.  Si ricorda che i residenti negli Stati di Zulia, Merida, Tachira, Trujillo e Falcon e nelle Isole di Aruba, Bonaire e Curacao devono presentare la domanda di visto al Consolato Italiano in Maracaibo, competente per questi Stati.

Abolizione visto per motivi familiari

Dal mese di agosto 2013 sono stati aboliti i visti per motivi familiari per le seguenti categorie di persone:

-          coniugi di cittadini della Comunità Europea (con matrimonio trascritto in Italia o in altro Paese della Comunità);

-         
discendenti diretti minori di 21 anni a carico del richiedente il visto o del coniuge;

-         
ascendenti diretti a carico del richiedente il visto o del coniuge;

Per i cittadini (non venezuelani) di Paesi soggetti a visto per l’entrata nello Spazio Schengen,  si provvederà al rilascio di un visto per turismo della durata massima di 90 giorni.

Entro 8 giorni lavorativi dall’entrata in Italia l’interessato dovrà richiedere direttamente alla Questura competente la “Carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell’Unione”.

Introduzione dell’obbligo di visto di transito aeroportuale per i cittadini siriani

A partire dal 19 settembre 2011, è stato introdotto l'obbligo del visto di transito aeroportuale per i cittadini siriani. A partire da tale data, dovranno quindi essere in possesso di VTA (Visto di Transito Aeroportuale) tutti i cittadini siriani, ad eccezione di coloro che rientrino nelle categorie contemplate nell'art. 3, comma 5 del Codice Visti.

Per maggiori informazioni, consultare il seguente linkhttp://www.esteri.it/visti/
Mappa |  Note Legali |  Credits |  F.A.Q.